CONCLUSIONE 37^ Edizione Torneo Open “Città delle Rose”

Spenti i riflettori sulla 37^ edizione Torneo Open “Città delle Rose” che si è svolto presso il nostro Circolo Tennis Rovigo. Ben 93 i partecipanti in tutte le categorie e a vincere il singolare maschile è stato Francesco FERRARI (class. 2.3 CT Vicenza) contro il finalista Matteo FAGO (2.1 TC PARIOLI ROMA) per 6/3 6/2. La cornice è stata quella delle grandi occasioni con un grosso picco di iscrizioni tra i giocatori di seconda categoria (la classifica più alta presente) che ha segnato il record anche delle precedenti edizioni del torneo: ben 38 (nel 2016 erano 28). Tra questi nomi importanti a livello nazionale, con molte presenze nelle squadre dei campionati a squadre di serie A1 e A2, insomma una edizione che ha visto in campo sportivi con grande tecnica e impegno.

Il giovane vincitore Francesco FERRARI è arrivato a disputare la finale dopo aver sconfitto F.Piranomonte 7/5 6/1, N.Ghedin 6/4 6/2, F.Mercuri 7/6(2) 6/2 per poi arrivare direttamente in finale per ritiro di R.Marcon (testa di serie nr. 2). Il finalista Matteo FAGO (testa di serie nr. 1) ha battuto M.Radic 6/4 7/6(5), L.Pancaldi 6/2 6/2 ed infine nella finale ha ceduto a Ferrari per 6/3 6/2.

Numeroso il pubblico presente nel corso della manifestazione rodigina ed in particolare nel corso della finale, con volti noti non solo a livello locale, tra questi mimetizzato tra il pubblico il Maestro Marco Moretto della Tennis Bassano, da due anni allenatore di Ferrari, che durante il match del suo pupillo prendeva appunti sul suo taccuino senza farsi troppo notare dalla telecamera di SuperTennis TV che era presente per la finale a documentare la nostra città e la prestigiosa manifestazione tennistica che ospita da molti anni a fine estate.

Dal punto di vista dello sviluppo del torneo e sua conclusione lo possiamo definire come un torneo che ha garantito sorprese eccezionali: vince un giovane (classe 1997) contro un tennista con esperienze di spessore come Fago, atleta nel giro del team di Riccardo Piatti e che ha collaborato nel 2016 con lui negli allenamenti di Milos Raonic in veste di suo sparring partner. Cade poi la testa di serie numero 2 per infortunio muscolare, così da non permettergli di disputare la semifinale, infine vince il torneo un giocatore che non era fissato nel tabellone come testa di serie, perché altri giocatori vantavano una classifica federale più alta della sua, ma che aveva lanciato segnali importanti delle proprie doti battendo Nicola GHEDIN detentore del “Città delle Rose” edizione 2016.

Per le premiazioni sono intervenuti: Massimo BORGATO (fiduciario provinciale FIT), Cristina FOLCHINI (Presidente Asm Set), Lugi PAULON (assessore comunale allo Sport), Gianfranco PIOMBO (vicepresidente del comitato regionale FIT) e Lucio TASCHIN (delegato provinciale del CONI).

Orgoglioso della manifestazione il neo direttivo del Circolo Tennis Rovigo capitanato dal presidente Andrea Rossi che insieme al Direttore del Torneo Stefano Bellinazzi hanno ringraziato i due main sponsor del torneo Audi Zentrum Rovigo e Infortunistica Studio Blu di Caristi, a seguire Asm Set e Promozione Italia. Infine ci sono state parole di gratitudine per il patrocinio del Comune di Rovigo e della Regione Veneto.

Tutti questi partner hanno permesso la realizzazione a Rovigo di un evento tennistico che per i nomi dei suoi partecipanti ci deve rendere orgogliosi visto che già da almeno tre anni si aggiungono a nomi di giocatori famosi altri ancora più ragguardevoli, un crescendo che premia lo stile rodigino fatto di impegno e sincera volontà di promuovere lo sport del tennis.

  • Vincitore del torneo: Francesco Ferrari (2.3. CT VICENZA)
  • Vincitore del tabellone conclusivo di terza categoria: Eugenio Galione (3.1 TC PADOVA)
  • Vincitore del tabellone conclusivo di quarta categoria: Alberto Savino (4.1 CUS FERRARA)
  • Direttore del torneo Stefano Bellinazzi
  • Medico del torneo Dott. Alberto Gemelli
  • Giudice arbitro della manifestazione Antonella Tovo (GAQR), coadiuvata da Sabrina Magon (GAQR) e Violetta Mazzuccato (GAQR). Arbitro di sedia dalle semifinali Luigi Teti.